Honduras: il nuovo presidente ordini inchieste sulle violazioni - Amnesty International Italia

Honduras: il nuovo presidente ordini inchieste sulle violazioni

26 gennaio 2010

Tempo di lettura stimato: 2'

Il nuovo presidente dell’Honduras deve ordinare inchieste sulle violazioni dei diritti umani

(26 gennaio 2010)

Amnesty International ha sollecitato il nuovo presidente dell’Honduras, Porfirio Lobo, a ordinare un’inchiesta a tutto tondo sulle violazioni dei diritti umani commesse dalle forze di sicurezza dopo il colpo di stato dello scorso giugno, con l’obiettivo di portare i responsabili di fronte alla giustizia e risarcire le vittime.

Secondo le ricerche effettuate da Amnesty International direttamente nel paese centramericano, dopo il colpo di stato che ha deposto il presidente Manuel Zelaya, sono state arrestate e picchiate centinaia di persone. Dieci manifestanti sono stati uccisi nel corso delle proteste.

L’organizzazione per i diritti umani ha inoltre fermamente condannato l’ipotesi di un’amnistia, di cui si discute all’interno del Congresso dell’Honduras, che ridurrebbe o addirittura annullerebbe le eventuali condanne inflitte a pubblici ufficiali responsabili di violazioni dei diritti umani.