Hong Kong, la polizia spara contro i manifestanti - Amnesty International Italia

Hong Kong, la polizia spara contro i manifestanti

11 novembre 2019

Tempo di lettura stimato: 2'

Commentando la notizia che la polizia di Hong Kong ha sparato proiettili veri contro un gruppo di manifestanti nella zona di Sai Wan Ho, ferendone almeno due, il direttore di Amnesty International Hong Kong Man-Kei Tam ha diffuso questa dichiarazione: “Siamo di fronte a un uso sconsiderato della forza da parte della polizia di Hong Kong. Qui non si tratta più di gestione dell’ordine pubblico ma di agenti di polizia fuori controllo col desiderio di vendetta“.

È evidente che la polizia non può investigare su sé stessa. Quanto accaduto oggi necessita di indagini indipendenti“.

Gli agenti di polizia che oggi hanno aperto il fuoco contro manifestanti privi di intenzioni aggressive devono essere sospesi immediatamente“.

Da giugno, quando sono iniziate le proteste contro la proposta di legge sull’estradizione, Amnesty International ha più volte denunciato il comportamento delle forze di polizia, segnalando non solo l’uso eccessivo della forza ma anche maltrattamenti e torture nei confronti di manifestanti arrestati.