I Amnesty, il IV numero del 2015 - Amnesty International Italia

I Amnesty, il IV numero del 2015

2 novembre 2015

Tempo di lettura stimato: 2'

Esce oggi il IV numero del 2015 della rivista I Amnesty, dedicato al tema delicato della sorveglianza massiccia da parte dei governi attraverso Internet, della violazione al diritto alla privacy e dell’impatto di questo fenomeno sul lavoro in difesa dei diritti umani.

Abbiamo chiesto a Giovanni Ziccardi, esperto di informatica giuridica e del controllo su Internet, di spiegarci il suo punto di vista su questo tema complesso. Edward Snowden, a oltre due anni dalle sue rivelazioni che hanno fatto tremare il governo americano, ci parla della forza di un’opinione pubblica informata e Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia, fa un quadro di alcune legislazioni europee in merito.

Vi proponiamo inoltre un articolo di Francesco Sebregondi, studioso di Forensic Architecture, che ha lavorato a fianco di Amnesty International alla Piattaforma Gaza, un progetto di cartografia partecipativa, creato per fare chiarezza su quanto avvenuto a Gaza durante l’ultima campagna militare israeliana.

Troverete un numero ricco d’interviste: ad Antonio Marchesi, presidente di Amnesty International Italia, per parlare della nuova posizione presa dall’organizzazione sui diritti relativi al ‘sex work“; a Roberto Berardi, sopravvissuto alle terribili condizioni carcerarie della Guinea Equatoriale; e a Ivan Cattaneo, in occasione dell’uscita del disco tributo ‘Un tipo atipico‘ di cui parte del ricavato verrà devoluto ad Amnesty International.

Per sfogliare la rivista basta visitare il sito www.trimestrale.amnesty.it, dove oltre a scaricare gratuitamente il pdf con i link multimediali a seguito di una semplice registrazione, saranno disponibili alcuni dei contenuti del numero appena pubblicato.