I kids contro i discorsi d'odio a scuola - Amnesty International Italia

I kids contro i discorsi d’odio a scuola

1 aprile 2019

Tempo di lettura stimato: 2'

Mercoledì 29 maggio una delegazione di 10 ragazze e ragazzi si è recata con le loro professoresse al Ministero dell’istruzione dell’università e della ricerca per portare gli oltre mille messaggi che le classi Amnesty kids hanno inviato al Ministro Marco Bussetti per chiedere alle istituzioni di prendere provvedimenti contro la discriminazione e i discorsi d’odio a scuola.

E’ stata una giornata speciale che ha permesso agli studenti di confrontarsi direttamente con le istituzioni e di esprimere le proprie idee e le proprie richieste. Come ha giustamente detto Serena “le parole possono essere davvero armi ed è per questo che è necessario allenarsi per riconoscere l’odio e contrastarlo”.

Di seguito potete vedere la gallery con i messaggi delle classi Amnesty kids.

I Kids contro i discorsi di odio

Il Ministro Marco Bussetti ha voluto  rispondere  con Twitter a una dei tanti studenti che si sono rivolti a lui: “Cara Anna, stiamo lavorando ad una Nuova Scuola dove non c’è spazio alcuno per la sopraffazione e la violenza. Vigileremo su di te e i tuoi compagni perché  le aule restino un posto sicuro. Perché  chi si gira dall’altra parte è  complice”.

 

 

 

 

 l’azione urgente