Il 25 luglio, a sei mesi dalla scomparsa al Cairo, una mobilitazione per Giulio Regeni - Amnesty International Italia

Il 25 luglio, a sei mesi dalla scomparsa al Cairo, una mobilitazione per Giulio Regeni

24 luglio 2016

Tempo di lettura stimato: 2'

Lunedì 25 luglio saranno trascorsi sei mesi dalla scomparsa di Giulio Regeni al Cairo. Nonostante siano passati 180 giorni, la verità su quanto accaduto al giovane ricercatore italiano è ancora lontana.

Per continuare a chiedere “Verità per Giulio RegeniAmnesty International Italia, Antigone e la Coalizione Italiana per le Libertà e i Diritti civili hanno organizzato una mobilitazione in piazza della Rotonda, a Roma, di fronte al Pantheon.

Il 25 luglio alle 19.41, orario della scomparsa di Giulio Regeni, tante fiaccole saranno accese per ribadire la necessità di fare luce sulla sua terribile morte” hanno dichiarato Patrizio Gonnella, presidente di Antigone e CILD e Antonio Marchesi, presidente di Amnesty International Italia.

L’appuntamento per chi vorrà partecipare è alle 19.00 in piazza della Rotonda.

Alla mobilitazione hanno sinora aderito:
A Buon Diritto, Arci, Articolo 21, Associazione Amici di Roberto Morrione, Associazione Confronti, Cittadinanzattiva, FNSI, Il Manifesto, Iran Human Rights Italia, Italians for Darfur, LasciateCIEntrare, Ordine dei giornalisti del Lazio, #PRESSing no bavaglio, Un Ponte per, Usigrai.

Per interviste:
Amnesty International Italia – Ufficio Stampa
Tel. 06 4490224 – cell. 348 6974361, e-mail: press@amnesty.it