Il Canada non potrà più rinviare negli Usa i richiedenti asilo - Amnesty International Italia

Il Canada non potrà più rinviare negli Usa i richiedenti asilo

23 Luglio 2020

Tempo di lettura stimato: 1'

Il 22 luglio la Corte Federale del Canada ha accolto il ricorso di otto richiedenti asilo provenienti da El Salvador, Etiopia e Siria, stabilendo che rinviare richiedenti asilo negli Stati Uniti sulla base dell’accordo bilaterale sul paese terzo sicuro (Canada-US Safe Third Country Agreement) viola la Carta canadese dei diritti e delle libertà.

La Corte Federale ha motivato la sentenza affermando che i richiedenti asilo rinviati negli Usa verrebbero quasi certamente posti arbitrariamente nei centri di detenzione per migranti o nelle prigioni del paese, spesso in condizioni pessime e in violazione degli standard internazionali.

Amnesty International Canada, il Consiglio canadese per i rifugiati e il Consiglio canadese delle chiese hanno chiesto al governo di Ottawa di rendere immediatamente operativa la sentenza e di non fare ricorso.

Le buone notizie di Amnesty International Italia sono anche su Pressenza.