Incontro col ministro dell'Interno, Giuliano Amato - Amnesty International Italia

Incontro col ministro dell’Interno, Giuliano Amato

23 ottobre 2006

Tempo di lettura stimato: 3'

Amnesty International incontra il ministro dell’Interno, Giuliano Amato

CS117-2006: 24/10/ 2006

Una delegazione della Sezione Italiana di Amnesty International, guidata dal direttore Gabriele Eminente, ha incontrato oggi il ministro dell’Interno, Giuliano Amato.

Amnesty International ha portato all’attenzione del ministro Amato il tema del rispetto dei diritti umani nelle politiche di immigrazione e asilo, rinnovando la richiesta di accesso, a fini di ricerca, ai centri utilizzati per il trattenimento di migranti e richiedenti asilo, richiesta che il ministro ha accolto favorevolmente.

La delegazione dell’organizzazione per i diritti umani e il ministro Amato hanno poi convenuto sulla necessità di affrontare, anche a livello tecnico, i problemi della presenza dei minori nei suddetti centri e dei metodi utilizzati per la determinazione dell’età in caso di dubbio.

Nel corso dell’incontro, Amnesty International ha espresso il proprio apprezzamento per le ferme dichiarazioni del ministro Amato circa la volontà di evitare espulsioni collettive di migranti verso paesi di transito, tra cui la Libia.

In vista del prossimo vertice euro-africano di Tripoli, la delegazione di Amnesty International ha inoltre fatto riferimento alla necessità che il rispetto dei diritti umani di migranti e richiedenti asilo in Libia costituisca un argomento centrale dell’agenda diplomatica con il governo di Tripoli, sia nell’ambito dell’Unione europea sia a livello bilaterale. A questo tema, che ha incontrato l’interesse del ministro Amato, Amnesty International continuerà a rivolgere una costante attenzione.

Amnesty International ha infine sottolineato l’importanza cruciale dei diritti umani e della loro salvaguardia e protezione in ogni circostanza, anche nelle scelte in materia di espulsione di persone ‘sospette’ sulla base delle norme ‘antiterrorismo’ del luglio 2005.

FINE DEL COMUNICATO                                             Roma, 24 ottobre 2006

Per ulteriori informazioni, approfondimenti e interviste:
Amnesty International Italia – Ufficio stampa
Tel. 06 4490224, cell. 348-6974361, e-mail: press@amnesty.it