India, in carcere l’ex primo ministro del Kashmir - Amnesty International Italia

India, in carcere l’ex primo ministro del Kashmir

17 settembre 2019

Tempo di lettura stimato: 1'

Farooq Abdullah, l’ex primo ministro del Kashmir agli arresti domiciliari dal 5 agosto, è stato posto in detenzione amministrativa con l’accusa di “disturbo all’ordine pubblico“, ai sensi della Legge sulla pubblica sicurezza.

L’applicazione della Legge sulla pubblica sicurezza contro l’ex primo ministro Abdullah è l’ennesima violazione dei diritti umani commesse dalle autorità indiane in Kashmir, la regione che dal 5 agosto è sottoposta a un black-out sulle comunicazioni“, ha dichiarato Aakal Patel, direttore di Amnesty International India.

Migliaia di leader politici, attivisti e giornalisti continuano a essere ridotti al silenzio tramite la detenzione amministrativa. Il continuo uso di leggi draconiane contro chi dissente mostra la disonestà delle intenzioni del governo indiano“, ha concluso Patel.