Iran, 16 anni di carcere per Narges Mohammadi, gravemente malata - Amnesty International Italia

Iran, 16 anni di carcere per Narges Mohammadi, gravemente malata

29 settembre 2016

Tempo di lettura stimato: 2'

La conferma in appello della condanna a 16 anni di carcere di Narges Mohammadi, nota attivista per i diritti umani gravemente malata, è un altro crudele e devastante colpo al movimento per i diritti umani in Iran.

Lo ha dichiarato Amnesty International, secondo la quale la meritoria azione in favore dei diritti umani di Narges Mohammadi dovrebbe essere ammirata e applaudita anziché essere sanzionata con 16 anni di carcere.

Narges Mohammadi ha le uniche colpe di aver svolto campagne contro la pena di morte e di aver incontrato l’ex Alto rappresentante dell’Unione europea per gli affari esteri.

Amnesty International ha ribadito che Narges Mohammadi dev’essere prosciolta da ogni reato e immediatamente rilasciata. L’Unione europea dovrebbe aggiungersi a questa richiesta e porre l’inasprimento della repressione ai danni dei difensori dei diritti umani in Iran al centro delle relazioni con Teheran.