Israele, demolito un villaggio di beduini - Amnesty International Italia

Israele, demolito un villaggio di beduini

26 novembre 2010

Tempo di lettura stimato: 2'

Amnesty International ha condannato la demolizione di un villaggio di beduini da parte delle autorità israeliane avvenuta il 22 novembre. Si tratta della settima demolizione da luglio.

I rifugi di fortuna che i residenti del villaggio di al-‘Araqib, nel Negev, avevano eretto dopo l’ultima distruzione, sono stati abbattuti il 22 novembre su ordine dell’Amministrazione delle terre d’Israele. I residenti, tutti cittadini israeliani, sono stati ancora una volta sgomberati da poliziotti antisommossa.

Il villaggio di al-‘Araqib è uno degli oltre 40 villaggi arabi in Israele che non sono riconosciuti dalle autorità israeliane, nonostante i residenti siano cittadini israeliani e da tempo rivendichino le loro terre.

Almeno 50 dei 250 residenti adesso vivono tra le rovine delle loro abitazioni in attesa di ricostruirle. Altri si sono accampati in tende nel cimitero del villaggio.