Italia, occorre maggiore impegno per prevenire la violenza razzista e tutelare i migranti e le minoranze - Amnesty International Italia

Italia, occorre maggiore impegno per prevenire la violenza razzista e tutelare i migranti e le minoranze

15 dicembre 2011

Tempo di lettura stimato: 3'

Alla vigilia della Giornata internazionale dei migranti di domenica 18 dicembre e delle manifestazioni di solidarietà con le comunità senegalesi previste nei prossimi giorni, la Sezione Italiana di Amnesty International ha auspicato un maggiore impegno da parte delle autorità italiane per prevenire la violenza basata sull’odio etnico e razziale, affinché non si ripetano più attacchi come quelli di Torino del 10 dicembre e l’ultimo di Firenze del 13 dicembre.

Allo scopo di prevenire episodi del genere, così come altri in passato, l’organizzazione per i diritti umani ritiene che alla esecrazione nei confronti degli atti di violenza debbano essere affiancate puntuali parole di ferma condanna ogni volta in cui rappresentanti delle istituzioni rilascino dichiarazioni discriminatorie, xenofobe e razziste. Questa richiesta viene periodicamente rivolta alle autorità italiane da vari organismi internazionali.

Piuttosto che giustificare, con l’esigenza di sicurezza, legislazioni e pratiche discriminatorie verso i migranti e le minoranze, le autorità italiane dovrebbero adottare, come richiede da anni Amnesty International, misure che garantiscano un’autentica sicurezza fondata sul rispetto dei diritti umani per tutte le persone che vivono in Italia.

 

Italia: Amnesty International chiede riparazione per i rom che hanno subito violenza razzista a Torino

 

FINE DEL COMUNICATO                                                                                                            Roma, 16 dicembre 2011

Per approfondimenti e interviste:
Amnesty International Italia – Ufficio stampa
Tel. 06 4490224 – cell. 348-6974361, e-mail: press@amnesty.it