"La Classe": diritti umani in scena al Teatro Marconi

“La Classe”: diritti umani
in scena al Teatro Marconi

8 marzo 2017

La locandina dello spettacolo "La classe"

Tempo di lettura stimato: 3'

La locandina dello spettacolo “La classe”

Fino al 9 aprile 2017 va in scena al Teatro Marconi di Roma lo spettacolo teatrale “La Classe”. Realizzato in collaborazione con Phidia e Sirp Lazio, ha ricevuto il patrocinio di Amnesty International Italia.

Il progetto ha preso l’avvio da una ricerca condotta da Tecné, basata su circa 2.000 interviste a giovani tra i 16 e i 19 anni, sulla loro relazione con gli altri, intesi come diversi, altro da sé, e sul loro rapporto con il tempo, inteso come capacità di legare il presente con un passato anche remoto e con un futuro non prossimo.

Gli argomenti trattati nel corso delle interviste hanno rappresentato un importante contributo alla scrittura drammaturgica del testo “La Classe” da parte di Vincenzo Manna. Questo innovativo esperimento prevede, inoltre, la realizzazione di una serie di incontri-lezioni sul fenomeno globale delle migrazioni con gli studenti di alcuni Istituti scolastici del territorio laziale.

Per i nostri soci, lo spettacolo è offerto al prezzo speciale di 10 euro.

Diritti umani in scena

I giorni di oggi. Una cittadina europea in forte crisi economica. Disoccupazione, conflitti sociali, criminalità, sono il quotidiano di un decadimento generalizzato che sembra inarrestabile. A peggiorare la situazione, alla periferia della cittadina, c’è lo “Zoo”, uno dei campi profughi più vasti del continente che ha ulteriormente deteriorato un tessuto sociale sull’orlo del collasso. A pochi chilometri dallo Zoo, in uno dei quartieri più popolari, c’è un Istituto Comprensivo specializzato in corsi professionali che avviano al lavoro. Albert, straniero di terza generazione, professore di Storia, viene chiamato ad insegnare in un corso di recupero crediti per sei studenti sospesi per motivi disciplinari. La scuola è lo specchio esemplare del disagio e delle contraddizioni sociali che animano la cittadina ma, complice l’incontro con uno dei profughi dello Zoo, quello che doveva essere solo un corso pomeridiano si trasforma presto in un’intensa esperienza di vita che lascerà un segno nel futuro dei ragazzi e del professore.

Ulteriori informazioni

Orari spettacoli: dal martedì al sabato ore 21, domenica ore 17,30

Per i soci di Amnesty International è previsto uno sconto sul prezzo del biglietto.

Per prenotazioni ed informazioni telefonare al numero 06 59 43 554 dal martedì al sabato (10,30/13,00 e 17,00/20), il lunedì (17,00/20,00) e la domenica (10,30/13,00), inviare una mail a info@teatromarconi.it oppure consultare il sito www.teatromarconi.it