La leader dell'opposizione bielorussa Maryia Kalesnikava dev'essere rilasciata - Amnesty International Italia

La leader dell’opposizione bielorussa Maryia Kalesnikava dev’essere rilasciata

8 Settembre 2020

Natalia Fedosenko\TASS via Getty Images

Tempo di lettura stimato: 2'

Amnesty International ha sollecitato le autorità della Bielorussa a fornire immediatamente informazioni sulla leader dell’opposizione Mariya Kalesnikava e a rilasciarla senza indugi.

Secondo quanto riferito da testimoni oculari, Kalesnikava è stata arrestata da uomini col volto coperto, con modalità che ricordano un sequestro di persona, il 7 settembre nella capitale Minsk.

La prima versione delle autorità bielorusse, secondo le quali Kalesnikava era stata arrestata mentre si apprestava insieme ad altri oppositori ad attraversare il confine con l’Ucraina, è stata dunque contraddetta dalle persone che l’hanno vista salire a forza su un furgone dalle parti del Museo di arte nazionale.

Quella di Kalesniskava, esponente del Consiglio di coordinamento, è solo l’ultima di una serie di sparizioni di oppositori negli ultimi 20 anni di storia della Bielorussia.

ll suo rapimento ha seguito di poche ore gli almeno 630 arresti di manifestanti di domenica 6 settembre, le intimidazioni contro gli studenti delle scuole superiori e delle università e l’esilio forzato dei leader delle proteste iniziate il 9 agosto, all’indomani del contestato esito delle elezioni presidenziali.