L'attentato a Mosca, un flagrante disprezzo per la vita umana - Amnesty International Italia

L’attentato a Mosca, un flagrante disprezzo per la vita umana

26 gennaio 2011

Tempo di lettura stimato: 1'

Amnesty International ha condannato l’attentato avvenuto ieri all’aeroporto Domodedovo di Mosca che, secondo le ultime informazioni, ha provocato almeno 35 morti e oltre 130 feriti. Si tratta di un atto di flagrante disprezzo nei confronti della vita umana e dei diritti umani fondamentali, che non può essere giustificato o scusato mai e in alcun modo. L’organizzazione porge le proprie condoglianze ai familiari delle vittime.

Amnesty International chiede alle autorità russe di svolgere un’inchiesta approfondita e imparziale e di portare di fronte alla giustizia i responsabili, secondo procedure in linea con gli standard internazionali sui diritti umani.

Nel marzo 2010 un altro grave attentato a Mosca, quando due attentatori suicidi si erano fatti esplodere in due stazioni della metropolitana, aveva causato 40 morti e oltre 100 feriti.