Libia: difendere i civili nei combattimenti di Tripoli - Amnesty International Italia

Libia: difendere i civili nei combattimenti di Tripoli

21 agosto 2011

Tempo di lettura stimato: 2'

Amnesty International ha sollecitato oggi tutte le parti a proteggere i diritti dei civili libici e a salvaguardarli da attacchi, mentre le forze del Consiglio nazionale di transizione continuano a combattere per il controllo della capitale Tripoli.

‘Questi sono giorni importanti ma estremamente pericolosi per la popolazione della Libia. Tutte le forze devono rispettare i diritti dei civili e assicurare che i combattimenti a Tripoli e altrove non portino a rappresaglie’ – ha dichiarato Malcom Smart, direttore del Programma Medio Oriente e Africa del Nord di Amnesty International.

‘Le forze del Consiglio nazionale di transizione devono assicurare che Saif al-Islam Gheddafi sia trattato umanamente e consegnato in condizioni di sicurezza alla Corte penale internazionale senza  ritardi, per essere sottoposto a processo, così come il colonnello Gheddafi qualora fosse catturato o si consegnasse’ – ha concluso Smart.