Libia, mandato d’arresto per comandante delle Forze speciali legate al generale Khalifa Haftar - Amnesty International Italia

Libia, mandato d’arresto per comandante delle Forze speciali legate al generale Khalifa Haftar

16 agosto 2017

Tempo di lettura stimato: 1'

Il 15 agosto la Corte penale internazionale ha emesso un mandato d’arresto per crimini di guerra nei confronti di Mahmoud el-Wefelli, comandante della brigata Al-Saiqa, le Forze speciali affiliate all’Esercito nazionale libico del generale Khalifa Haftar.

El-Wefelli è accusato di varie atrocità, tra cui l’esecuzione extragiudiziale di prigionieri disarmati e impossibilitati a difendersi.

Nel marzo 2017 Amnesty International aveva pubblicato un rapporto sui crimini di guerra commessi dall’Esercito nazionale libico.