Libia, sparizioni nella zona dei Monti Nafusa sotto assedio - Amnesty International Italia

Libia, sparizioni nella zona dei Monti Nafusa sotto assedio

26 maggio 2011

Tempo di lettura stimato: 2'

Amnesty International ha denunciato oggi numerose sparizioni, in gran parte di giovani uomini,  nella zona dei Monti Nafusa, all’estremo occidente della Libia, assediata dalle forze leali al colonnello Gheddafi da marzo. Quel territorio è un passaggio inevitabile per coloro che cercano di fuggire in Tunisia.

Il rapporto denuncia inoltre lanci indiscriminati di missili contro i residenti della zona, che rendono difficile l’afflusso di aiuti dalla Tunisia.

L’organizzazione per i diritti umani sollecita il governo di Tripoli a cessare gli attacchi con armi indiscriminate (come le mine antipersona, le bombe a grappolo e i missili Grad) e l’uso di artiglieria e mortai contro le aree abitate, a porre fine alle interruzioni nelle forniture di acqua, corrente e riscaldamento, ad assicurare passaggi sicuri per coloro che vogliono lasciare la Libia e corridoi altrettanto sicuri per l’afflusso degli aiuti umanitari agli abitanti dei Monti Nafusa.

Approfondisci la situazione in Africa del Nord e Medio Oriente