Mediterraneo: cibo e diritti - Amnesty International Italia

Mediterraneo: cibo e diritti

21 dicembre 2014

Tempo di lettura stimato: 2'

Quest’anno abbiamo ricordato il 10 dicembre, Giornata internazionale dei diritti umani, utilizzando anche il cibo come strumento di comunicazione e luogo di incontro tra più culture. Al Grand Hotel Et de Milan è stata organizzata da Alce Nero e dedicata interamente aAmnesty International una serata di gala ‘Mediterraneo: cibo e diritti’.

La voce di Paola Maugeri ha condotto i partecipanti attraverso la serata, passando dalla conversazione tra Paolo Pobbiati e Lucio Cavazzoni, presidente di Alce Nero, alle letture di Moni Ovadia e Nick Difino su storie di migranti e richiedenti asilo dando voce per una sera a chi non ha la forza o la possibilità di averla.

Il cibo è stato anche al centro del racconto della serata con la cucina raccontata dello chef vegetariano Simone Salvini. Gli ingredienti si sono trasformati in strumenti per raccontare storie e richiamare l’attenzionesui diritti e sulla necessità di promuoverli e tutelarli.

Questo evento, organizzato con la collaborazione della Circoscrizione Lombardia di Amnesty International, rafforza e conferma la partnership tra l’organizzazione per i diritti umani e Alce Nero e segna l’inizio una serie di eventi che ci vedranno insieme per tutto il 2015.