Milano, 18 dicembre: conferenza sulle politiche migratorie e di asilo dell'Ue - Amnesty International Italia

Milano, 18 dicembre: conferenza sulle politiche migratorie e di asilo dell’Ue

15 dicembre 2014

Tempo di lettura stimato: 3'

In occasione della Giornata internazionale dei migranti, il 18 dicembre, Amnesty International  organizza la conferenza ‘La gestione dei flussi migratori verso l’Europa durante il semestre europeo italiano: Triton e l’eredità di Mare Nostrum’ che si terrà a Milano presso il Palazzo Reale, Sala delle conferenze, piazza Duomo 14.

Mentre il mondo sta affrontando la più grande crisi dei rifugiati dal dopo guerra, l’Europa e i suoi stati membri stanno voltando le spalle alle migliaia di persone bisognose di protezione internazionale, lasciandole annegare nel Mediterraneo e nel mare Egeo.

Il 2014 è stato l’anno che ha contato più morti  nel mar Mediterraneo, con oltre 3000 uomini, donne e bambini che hanno perso la vita. E, con il conflitto in Siria e il propagarsi della violenza in Medio Oriente e nell’Africa subsahariana, difficilmente il numero di coloro che cercano riparo in Europa, scappando dalle guerre e persecuzioni, è destinato a diminuire.

La conferenza di Amnesty International intende offrire un spazio di riflessione sulle politiche attuali e future in materia di gestione dei flussi migratori e asilo dell’Ue.

Essa intende, in particolare, stimolare un confronto sulla necessità di rafforzare gli attuali strumenti – Operazione Triton e Regolamento di Dublino.

La conferenza sarà introdotta e moderata da Paolo Pobbiati, vice presidente di Amnesty International Italia.

Porteranno il saluto e apriranno i lavori Giuliano Pisapia, sindaco di Milano e Pierfrancesco Majorino, assessore delle Politiche sociali e cultura della salute, Milano.

Interverranno:
Lapo Pistelli, vice ministro degli Affari esteri (invitato);
Simona Zucchett, consigliere politico del sottosegretario di stato alla presidenza del Consiglio dei ministri con delega agli Affari europei, Sandro Gozi;
Ewa Moncure, portavoce di Frontex;
Tareke Brhane, presidente del Comitato 3 ottobre;
Lia Quartapelle, deputata (PD), Commissione esteri Camera dei deputati;
Maurizio Ambrosini, docente di Sociologia delle migrazioni, Università degli studi di Milano;

Matteo de Bellis, campaigner, EU team, Segretariato internazionale di Amnesty International

Sarà proiettato il video ‘Proteggere le persone, non i confini‘ diretto da Dagmawi Yimer, che promuove la campagna per l’apertura di corridoi umanitari nel Mediterraneo e l’istituzione del 3 ottobre come Giornata della Memoria e dell’accoglienza.