Mostra 'Nigeria' ad Artèfoto - Amnesty International Italia

Mostra ‘Nigeria’ ad Artèfoto

28 maggio 2009

Tempo di lettura stimato: 3'

Mostra ‘Nigeria: una terra che perde, una terra che brucia’ ad Artèfoto

La mostra Nigeria: una terra che perde, una terra che brucia, realizzata dalla Sezione Italiana di Amnesty International nell’ambito della nuova campagna globale ‘Io pretendo dignità‘, sarà esposta alla seconda edizione di ARTÈFOTO.
 
Il primo festival italiano interamente dedicato al fotogiornalismo della provincia di Ancona, aprirà i battenti il 29 maggio e si protrarrà fino al 7 giugno 2009 nello spettacolare scenario storico di sei paesi arroccati sulle colline dell’entroterra marchigiano: Castelbellino, Castelplanio, Mergo, Poggio San Marcello, Rosora e San Paolo di Jesi.

Nato come risposta a un bisogno di capire e conoscere le realtà del mondo in maniera più approfondita, il festival si propone quest’anno di documentare la situazione dei migranti che da Lampedusa raggiungono l’Europa e trovano lavoro nelle campagne italiane, la condizione dell’infanzia nel mondo e delle donne afgane, oltre che i molteplici volti dell’India e quelli nascosti della Cina, il patriottismo statunitense e la vita delle maras, bande criminali dell’America Centrale.

Questo attraverso l’esposizione di sette reportage realizzati da altrettanti fotogiornalisti pluripremiati: Francesco Zizola (Italia), Ami Vitale (USA | India), Lana Slezic (Canada), Christian Poveda (El Salvador), Lorenzo Maccotta (Italia), Axelle De Russé (Francia) e Nina Berman (USA). I circa 300 scatti provenienti da tutto il mondo saranno raccolti in sette mostre, tutte a ingresso libero e gratuito, allestite in location di grande valore storico e culturale.

Ad arricchire il festival, caratterizzato quest’anno da una forte partecipazione femminile, ci saranno due workshop fotografici, rispettivamente tenuti da Francesco Zizola e Lorenzo Maccotta e la prima italiana del film-documentario La Vida Loca di Christian Povera, che si terrà venerdì 29 maggio alle ore 21.30 nel chiostro dell’Abbazia de’ Frondigliosi di Castelplanio. Il programma includerà inoltre incontri con fotogiornalisti ed associazioni, videoproiezioni delle immagini dell’agenzia Noor di Amsterdam con colonna sonora dal vivo e una mostra di fumetti sul tema dell’acqua.

Il festival, ideato e organizzato dall’Associazione culturale Angeliribelli Lab in collaborazione con il CIS (Servizi per 12 Comuni Uniti) e con il sostegno della Provincia di Ancona e Camera Work, si propone di far conoscere realtà esistenti in maniera più approfondita anche attraverso il coinvolgimento di alcune associazioni come AICU (Associazione Italiana Carlo Urbani), Medici Senza Frontiere, Amnesty International e Terra!.
 
Per saperne di più visita il sito del festival.