Myanmar, assassinato avvocato per i diritti umani  - Amnesty International Italia

Myanmar, assassinato avvocato per i diritti umani 

30 gennaio 2017

Tempo di lettura stimato: 1'

U Ko Ni, noto avvocato per i diritti umani di Myanmar di religione musulmana e consulente della Lega nazionale per la democrazia, il partito di Aung San Suu Kyi al potere, è stato assassinato la mattina del 29 gennaio all’aeroporto internazionale di Yangon.
Appena rientrato da un viaggio in Indonesia, U Ko Ni era un sostenitore della tolleranza e della riconciliazione tra le religioni.
Amnesty International ha sollecitato un’indagine immediata, indipendente e approfondita sul suo omicidio.