Nome in codice Caesar: dal 5 al 9 ottobre la mostra fotografica al Museo MAXXI di Roma - Amnesty International Italia

Nome in codice Caesar: dal 5 al 9 ottobre la mostra fotografica al Museo MAXXI di Roma

3 ottobre 2016

Tempo di lettura stimato: 1'

Sarà esposta dal 5 al 9 ottobre a Roma, al Museo MAXXI la mostra fotografica “Nome in codice Caesar: detenuti siriani vittime di tortura“.

La inaugureranno, alle 18.00, i presidenti delle Commissioni Esteri Pierferdinando Casini e Fabrizio Cicchitto, il Presidente della Commisione per i Diritti Umani, Luigi Manconi, il fondatore della Comunità di Sant’Egidio, Andrea Riccardi, il presidente del Centro Astalli, padre Camillo Ripamonti, sj, Giancarlo Bosetti, direttore di Reset, il professor Baykar Sivazliyan, presidente emerito dell’unione degli armeni in Italia ed altre autorevoli personalità che giungeranno appositamente dall’estero.

Il senso e il programma definitivo dell’iniziativa, promossa da Amnesty International Italia, Articolo 21, Focsiv, Fnsi, Unimed e Un ponte per sará illustrato nel corso di una conferenza stampa presso la sede della Fnsi in Corso Vittorio Emanuele 258 il 4 ottobre alle ore 11.