Pakistan, due attacchi brutali contro la minoranza religiosa ahmadiyya - Amnesty International Italia

Pakistan, due attacchi brutali contro la minoranza religiosa ahmadiyya

1 giugno 2010

Tempo di lettura stimato: 2'

(1 giugno 2010)

Amnesty International ha espresso dura condanna per il duplice attacco, avvenuto venerdì 28 maggio a Lahore, contro due moschee della minoranza religiosa ahmadiyya, in cui sono state uccise almeno 70 persone e ferite altre 78. L’organizzazione per i diritti umani ha chiesto al governo pachistano di aprire un’inchiesta imparziale e indipendente e rafforzare la protezione nei confronti dei fedeli ahmadi e dei loro luoghi di culto. 
 
L’ahmadiyya è il credo religioso degli ahmadi, un gruppo islamico che viene però rifiutato da molti musulmani. Nel 1974, il parlamento pachistano ha introdotto una legge che dichiara gli ahmadi non musulmani. 
 
Gli attacchi ai luoghi di culto, unitamente alle cosiddette ‘leggi sulla blasfemia’, hanno determinato in Pakistan un clima di violenza e persecuzione ai danni delle minoranze religiose. 

Rapporto Annuale 2010 – Pakistan