Pennsylvania, Usa: torna in libertà dopo aver rischiato l’esecuzione - Amnesty International Italia

Pennsylvania, Usa: torna in libertà dopo aver rischiato l’esecuzione

14 Febbraio 2021

Tempo di lettura stimato: 2'

Secondo gli addetti ai lavori, mai nella storia giudiziaria dello Stato della Pennsylvania era successo che una persona fosse stata accusata di sei omicidi, assolta per due, condannata per gli altri quattro e poi degli stessi riconosciuta innocente.

L’uomo dei record, suo malgrado, è Christopher Williams, rilasciato dal carcere il 9 febbraio dove stava scontando l’ultima condanna per omicidio dopo che il 23 dicembre 2019 era stato riconosciuto innocente di un triplice omicidio per cui era stato condannato a morte.

A salvare prima la vita a Williams e poi a farlo uscire dal carcere sono stati un buon avvocato e la decisione, assunta nel 2018 dalla Procura della Pennsylvania, di istituire un’Unità sulla correttezza delle condanne. Da allora, sono state annullate ben 18 sentenze, tra cui due condanne a morte: quella di William Ogrod e quella per l’appunto, di Christopher Williams.

Le buone notizie di Amnesty International Italia sono anche su Pressenza.