Polonia, le manifestazioni pacifiche contro le limitazioni all'aborto vanno protette - Amnesty International Italia

Polonia, le manifestazioni pacifiche contro le limitazioni all’aborto vanno protette

30 Ottobre 2020

© Grzegorz Żukowski

Tempo di lettura stimato: 2'

Negli ultimi giorni le forze di polizia della Polonia hanno fatto ricorso alla forza eccessiva e agli arresti arbitrari nei confronti delle manifestazioni pacifiche contro le nuove limitazioni all’aborto decise dal Tribunale costituzionale.

In vista delle grandi manifestazioni previste oggi, Amnesty International ha sollecitato le autorità di Varsavia a rispettare il diritto di protesta pacifica e a proteggere le persone che scenderanno in strada.

L’enorme sostegno che le donne polacche stanno ricevendo manda alle autorità polacche il messaggio che non possono continuare a violare i diritti delle donne come se niente fosse. In Polonia vige una delle legislazioni più draconiane in tema di accesso all’aborto. Il diritto delle donne a protestare contro queste restrizioni dev’essere garantito. Le forze di polizia devono facilitare la partecipazione alle proteste pacifiche e tutelare chi manifesterà da minacce e aggressioni da parte di controdimostranti“, ha dichiarato Draginja Nadazdin, direttrice di Amnesty International Polonia.