Premio Amnesty Italia 2009: i 10 brani selezionati - Amnesty International Italia

Premio Amnesty Italia 2009: i 10 brani selezionati

23 febbraio 2009

Tempo di lettura stimato: 5'

CS026: 24/02/2009

L’Associazione Voci per la Libertà e la Sezione Italiana di Amnesty International presentano la rosa delle 10 canzoni candidate al Premio Amnesty Italia 2009:

‘Cambiami il destino’ di Ania
‘Non mettere le mani in tasca’ di Caparezza
‘Lettere di soldati’ di Vinicio Capossela
‘Multumesc’ di Cisco
‘Il sogno di Mhedy’ dei Folkabbestia
‘La guerra dell’acqua’ di Ivano Fossati
‘Kabul’ di Flavio Oreglio e I Luf
‘Radio Conga’ dei Negrita
‘Il giorno in cui vennero gli aerei’ degli Yo Yo Mundi
‘Quasi tutti’ di Massimo Zamboni

Il brano vincitore verrà selezionato nelle prossime settimane da una giuria di addetti ai lavori comprendente: Giò Alaimo (Il Gazzettino), Alessandro Besselva Averame (Mucchio), Silvia Boschero (Radio Rai), Marco Cavalieri (Radio Città Aperta), Valerio Corzani (Radio 3, il manifesto), Maria Cuffaro (Rai Tre), Luca D’Alessandro (MusicBoom), Fabio De Luca (Rolling Stone), Cinzia Fiorato (Rai Uno), Gabriele Guerra (Freequency), Ezio Guaitamacchi (Jam), Federico Guglielmi (Mucchio), Andrea Laffranchi (Corriere della Sera), Michele Lionello (Voci per la Libertà), Carlo Mandelli (QN – Quotidiano Nazionale, Il Giorno), Riccardo Noury (Amnesty International – Sezione Italiana), Diego Pinamonte (Smemoranda.it), Paolo Pobbiati (Amnesty International – Sezione Italiana), Valeria Rusconi (Gruppo Espresso), Giordano Sangiorgi (MEI), Mauro Santoriello (MTV), Gianni Santoro (XL), Stefano Starace (A Rivista), Renzo Stefanel (Rockit), John Vignola (Vanity Fair, Radio 1), Savino Zaba (Rai Uno e Radio 2), Franco Zanetti (Rockol).

Il Premio Amnesty Italia è stato istituito nel 2003 e viene consegnato ogni anno all’artista che meglio ha saputo rendersi portavoce di temi che riguardano i diritti umani durante l’anno precedente. Le precedenti edizioni hanno visto vincitori Daniele Silvestri con ‘Il mio nemico’ nel 2003, Ivano Fossati con ‘Pane e coraggio’ nel 2004, Modena City Ramblers con ‘Ebano’ nel 2005, Paola Turci con ‘Rwanda’ nel 2006, Samuele Bersani con ‘Occhiali rotti’ nel 2007 e Subsonica con ‘Canenero’ nel 2008.

Per quanto riguarda il concorso dedicato ai musicisti emergenti,’Voci per la Libertà – Una Canzone per Amnesty’, ricordiamo che il bando della manifestazione scadrà il 15 aprile 2009. Sono, inoltre, gli ultimi giorni utili per partecipare al Premio Web: i primi 30 artisti che si iscriveranno al concorso entro e non oltre il 28 febbraio avranno diritto a una pagina sul sito di Voci per la Libertà, attraverso la quale potranno essere conosciuti, ascoltati e votati! Il brano dell’artista o del gruppo preferito dai visitatori del sito della manifestazione parteciperà di diritto alla fase finale del concorso.

Maggiori informazioni sul Premio Amnesty Italia e sul Premio Web sono disponibili on line.

Con il supporto di:
Audiocoop – MEI Fest – Glitter & Soul – Suono e Immagine – Europrint – Imaginaria – Risonanze Unplugged – Federazione Italiana Organizzazione Festival d’Autore.

Media Partner:
Freakout – Mescalina – MusicBoom – Demo – Freequency – Jam – Rec Radio – Rockit – Mucchio – Radio Base – Ecoradio – ViaVaiNet – Kronic.

FINE DEL COMUNICATO                                                           Roma, 24 febbraio 2009

Informazioni:
Ass. culturale Voci per la Libertà
www.vociperlaliberta.it  
www.myspace.com/vociperlaliberta  
E.mail info@vociperlaliberta.it  
Tel/fax 0425.405562

Direzione artistica:
Michele Lionello
Mobile: 39.339.6322874 – E.mail: mic.lio@libero.it  

Ufficio stampa e promozione:
Glitter & Soul
www.glitterandsoul.com  
www.myspace.com/glitterandsoul  
E mail e Skype:
alessandro@glitterandsoul.com  
elisa@glitterandsoul.com  
Mobile:
Alessandro: 39.333.9846272
Elisa: 39.349.5520417

Ufficio stampa Amnesty International
Tel. 06/4490224 – 39.348.6974361
E.mail: press@amnesty.it