Preoccupazione per la situazione dei bambini nei Territori palestinesi, in Israele e in Libano - Amnesty International Italia

Preoccupazione per la situazione dei bambini nei Territori palestinesi, in Israele e in Libano

26 luglio 2006

Tempo di lettura stimato: 3'

Dalla parte dei bambini e dei ragazzi coinvolti nel conflitto in Medio Oriente, contro il rischio dell’indifferenza

CS84-2006: 26/07/2006

Come Associazioni e ONG che si occupano di diritti dei bambini e degli adolescenti in Italia e nel mondo, esprimiamo una forte preoccupazione per l’evolversi della situazione nei territori palestinesi, in Israele e in Libano.

Le Agenzie ONU, così come le ONG che operano sul territorio, negli ultimi giorni hanno denunciato come i bambini delle zone del conflitto siano costretti a vivere in un contesto di violenza, d’insicurezza e di paura estrema.

Ancora una volta il diritto dei bambini e degli adolescenti alla vita viene negato sotto gli occhi indifferenti dell’opinione pubblica mondiale.

Appelli e dichiarazioni di Agenzie internazionali, Associazioni, Organizzazioni non Governative e singoli si stanno succedendo in modo incalzante in questi ultimi giorni, a testimoniare la volontà comune di non rimanere inermi rispetto alle tragiche conseguenze di tali episodi di violenza.

Per la tutela dell’infanzia e dell’adolescenza,
in osservanza della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia,
per il rispetto del diritto internazionale umanitario e delle risoluzioni internazionali,
affinché i bambini e gli adolescenti non debbano pagare l’incapacità degli adulti di costruire un futuro,

ci appelliamo ai partecipanti alla Conferenza Internazionale di Roma sul Libano
ci appelliamo ai parlamentari italiani
ci appelliamo ai parlamentari europei
ci appelliamo ai governi dei G8
ci appelliamo alle Nazioni Unite

a favore di un impegno determinante della Comunità internazionale, affinché i palestinesi e gli israeliani costruttori di pace non vengano lasciati soli, affinché bambine e bambini, ragazze e ragazzi di ambo le parti possano avere un futuro.

Chiediamo ai sindaci, ai consigli comunali, ai presidenti delle regioni, ai consigli regionali, alle associazioni, alle ONG, ai singoli cittadini di sottoscrivere quest’appello.

Appello sottoscritto da:

Amici dei bambini, Amnesty International Sezione italiana, Anfaa, Associazione Nessun Luogo è Lontano, Associazione Osservatorio sui Minori, CIAI, IBFAN Italia, Italia Nostra, La Gabbianella, MAIS, Movimento Laici America Latina – Mlal ProgettoMondo, P.AI.D.E.I.A., Save the Children Italia, Terre des Hommes – Italia, UNICEF Italia, VIS.

Per informazioni e sottoscrizioni:

Segretariato Coordinamento PIDIDA
c/o UNICEF Italia
Via Palestro, 68 – 00185 ROMA
Tel.06 47809212/233 Fax 06 47809273
E-mail: pidida@unicef.it – www.infanziaediritti.it