Proiezione speciale di 'Come un uomo sulla terra' - Amnesty International Italia

Proiezione speciale di ‘Come un uomo sulla terra’

25 maggio 2009

Tempo di lettura stimato: 3'

Asinitas Onlus e ZaLab, in collaborazione con Sacher Film, organizzano una proiezione speciale di ‘Come un uomo sulla terra’ di Andrea Segre, Dagmawi Yimer e Riccardo Biadene.

La proiezione avrà luogo giovedì 28 maggio 2009, ore 21.15, presso il Cinema Nuovo Sacher, Largo Ascianghi, 1- Roma; introduce Nanni Moretti.

Nel corso della serata interverranno autori, produttori e protagonisti del documentario ed esponenti delle organizzazioni che, riunite nel Tavolo Asilo*, hanno recentemente contestato la politica italiana di rinvii forzati di migranti e richiedenti asilo verso la Libia.

Sono previsti brevi interventi di:

Giusy D’Alconzo, coordinatrice delle attività di ricerca sull’Italia, Amnesty International – Sezione italiana
Loris De Filippi, coordinatore dei progetti di Medici Senza Frontiere in Italia
Manuela De Marco, ufficio Immigrazione Caritas Italiana.

Ingresso: 5 euro, a copertura delle spese organizzative.

* Del Tavolo Asilo fanno parte tra gli altri Amnesty International, Arci, Asgi, Caritas Italiana, Casa dei diritti sociali-Focus, Centro Astalli, Cir-Consiglio Italiano Rifugiati, Comunità di Sant’Egidio, Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia, Medici Senza Frontiere, Save the Children, Senzaconfine.

Sinossi di ‘Come un uomo sulla terra’

Dag studente di giurisprudenza ad Addis Abeba, nel 2006 ha attraversato il deserto tra Sudan e Libia, vivendo sulla sua pelle le violenze dei contrabbandieri che organizzano questi viaggi della speranza e gli abusi della polizia libica. Dag è riuscito a raggiungere Roma e ha sentito l’esigenza di raccogliere le memorie dei suoi coetanei qua in Italia, facendo loro raccontare di fronte alla telecamera, cosa hanno vissuto in quel terribile percorso. Racconti di vite in viaggio, attraverso le voci dei migranti africani sulle brutalità che subiscono in Libia e su come tutto questo sia possibile senza alcuna opposizione da parte dell’Italia e dell’Europa, che chiedono e finanziano il controllo dei flussi migratori.

Il documentario ha vinto 3 premi al SalinaDocFest, il Premio Don Luigi Di Liegro, è stato finalista al David di Donatello e ha ricevuto menzioni speciali in vari festival tra cui ‘Per il Cinema Italiano’ e il Festival del Cinema Africano di Verona.
 
Altre info sul film

Per informazioni:

Amnesty International – Ufficio Stampa: 06 4490224 – 348 6974361
Medici Senza Frontiere – Ufficio stampa: 064486921 – 334.6538545
Cinema Nuovo Sacher – 06.5818116