Rapiti in Messico familiari di attivista assassinata nel 2010 - Amnesty International Italia

Rapiti in Messico familiari di attivista assassinata nel 2010

10 febbraio 2011

Tempo di lettura stimato: 1'

Amnesty International ha sollecitato il governo messicano a indagare su tre familiari di Josefina Reyes, un’attivista per i diritti umani uccisa nel gennaio 2010, rapiti lunedì 7 febbraio da uomini armati nei pressi di Ciudad Juárez, nello stato di Chihuahua.

Malena ed Elias Reyes, sorella e fratello di Josefina, sono stati rapiti insieme alla moglie di Elias Reyes, Luisa Ornelas. Nel l’agosto 2010 era stato assassinato un altro fratello di Josefina, Rubén Reyes.

Amnesty International teme che questo episodio sia legato al duplice omicidio del 2010. Josefina Reyes era nota per il suo impegno in favore dei diritti umani e aveva ripetutamente denunciato le violazioni commesse dai militari e la violenza delle bande criminali.