"Razzismo in cattedra", solidarietà al Liceo Petrarca di Trieste - Amnesty International Italia

“Razzismo in cattedra”, solidarietà al Liceo Petrarca di Trieste

17 settembre 2018

Tempo di lettura stimato: 2'

In relazione alla mostra “Razzismo in cattedra“, organizzata a Trieste dal Liceo Francesco Petrarca, in collaborazione con il Dipartimento di Studi umanistici dell’Università di Trieste, il Museo della Comunità ebraica di Trieste e l’Archivio di Stato, e alla conseguente diatriba sul manifesto proposto per la mostra stessa, Amnesty International Italia esprime la sua solidarietà e vicinanza alla scuola e agli organizzatori.

La mostra, organizzata nell’80° anniversario dalla proclamazione delle leggi razziali, è frutto di un pregevole lavoro svolto nell’ambito di un progetto di alternanza scuola lavoro dagli studenti del Liceo Petrarca, insieme ai loro insegnanti e alle istituzioni che hanno collaborato al progetto. L’iniziativa dimostra la sensibilità che la scuola e i suoi studenti hanno sempre manifestato per il rispetto e la promozione dei diritti umani, nell’ambito di un percorso di formazione consapevole e fondato sulla conoscenza.

Amnesty International Italia auspica che la mostra possa svolgersi quanto prima e che il toccante manifesto preparato per l’iniziativa possa essere utilizzato senza essere soggetto a improbabili modifiche, che apparirebbero ben difficili da comprendere e da giustificare.

Siamo vicini agli studenti e alle studentesse, all’intero corpo docente e tecnico-amministrativo e alla dirigente scolastica e li ringraziamo per il loro lavoro quotidiano.

Amnesty International Italia, in collaborazione con il Liceo Petrarca, scuola amica dei diritti umani, promuoverà la mostra “Razzismo in Cattedra” attraverso i suoi canali social e attraverso la rete delle Scuole Amiche dei Diritti Umani, che comprende 20 istituti scolastici in tutta Italia, in modo che la mostra possa essere visitata dal maggior numero possibile di studenti e cittadini.