Ricordando Anna - Amnesty International Italia

Ricordando Anna

7 ottobre 2010

Tempo di lettura stimato: 2'

(7 ottobre 2010)

Il 7 ottobre 2006 Anna Politkovskaya veniva assassinata nell’androne del palazzo dove abitava, nel centro di Mosca. Nei sette anni precedenti, Anna aveva costantemente denunciato, sul suo giornale Novaya Gazeta, le violazioni dei diritti umani in Cecenia.
 
Quattro anni dopo, la persona che ha sparato ad Anna è ancora in libertà. Un processo farsa, avviato nell’ottobre 2008 e terminato nel febbraio 2009 con l’assoluzione di tre imputati, è stato annullato dalla Corte suprema che ha chiesto nuove indagini, mai avviate. Da allora, molti giornalisti e difensori dei diritti umani sono stati assassinati e altri subiscono minacce di morte.
 
Amnesty International continua a chiedere giustizia per Anna e a sollecitare le autorità russe a far sì che i giornalisti indipendenti e i difensori dei diritti umani possano lavorare senza timore di perdere la vita.

Articolo ‘Anna Politkovskaya’s killer still at large four years on’

Guarda il video ‘Anna Politkovskaya still no justice’