In ricordo di Palden Gyatso - Amnesty International Italia

In ricordo di Palden Gyatso

30 novembre 2018

Tempo di lettura stimato: 1'

Palden Gyatso, monaco tibetano ed ex prigioniero di coscienza, si è spento all’età di 85 anni.

Arrestato nel 1959, passò 33 anni in vari campi di prigionia della Repubblica Popolare Cinese solo perché rifiutava di ammettere che il Tibet appartenesse alla Cina.

Per tutto quel tempo venne torturato brutalmente e vide morire uno a uno tanti suoi compagni di prigionia, di stenti, per la tortura o perché messi a morte.

Amnesty International venne a conoscenza della sua detenzione intorno alla metà degli anni Ottanta e avviò la campagna per la sua liberazione.

Nell’agosto del 1992 Palden fu finalmente rilasciato e scappò subito in India.

Insieme all’associazione Italia-Tibet, fu ospite di Amnesty International Italia molte volte, l’ultima nel 2013.

A dispetto di quello che aveva subito non ebbe mai parole di odio o di rabbia nei confronti dei suoi torturatori e dei suoi aguzzini.