Russia, arrestato Aleksei Navalny appena atterrato a Mosca - Amnesty International Italia

Russia, arrestato Aleksei Navalny appena atterrato a Mosca

18 Gennaio 2021

MAXIM ZMEYEV/AFP/Getty Images

Tempo di lettura stimato: 2'

Aleksei Navalny, attivista politico, dirigente della Fondazione anticorruzione e nota voce critica nei confronti del presidente russo Putin, è stato arrestato la sera del 17 gennaio, pochi minuti dopo essere atterrato all’aeroporto Sheremetyevo di Mosca da un volo proveniente da Berlino.

Navalny si trovava in Germania dall’agosto 2020, dopo che era sopravvissuto a un avvelenamento in Russia. È stato ufficialmente arrestato per l’accusa fabbricata di frode.

Decine di sostenitori di Navalny e giornalisti sono stati arrestati all’aeroporto di Vnukovo, dove era originariamente previsto l’atterraggio del volo.

Amnesty International ha chiesto il suo rilascio immediato e incondizionato.

L’arresto di Navalny, evidente tentativo di ridurlo al silenzio, rende ancora più necessario e urgente indagare sulla sua denuncia di aver subito un avvelenamento ad opera di agenti dello stato russo”, ha dichiarato Natalia Zviagina, direttrice dell’ufficio di Mosca di Amnesty International.