Schwarzenegger a Sanremo: Amnesty Italia scrive a Panariello e Del Noce - Amnesty International Italia

Schwarzenegger a Sanremo: Amnesty Italia scrive a Panariello e Del Noce

7 febbraio 2006

Tempo di lettura stimato: 3'

Presenza di Schwarzenegger a Sanremo: Amnesty Italia scrive a Panariello e Del Noce

CS17-2006: 8/02/2006

Il presidente della Sezione Italiana di Amnesty International ha scritto oggi al direttore artistico del Festival di Sanremo, Giorgio Panariello, esprimendo ‘disappunto in relazione all’annunciata presenza, tra gli ospiti del Festival, del governatore della California, Arnold Schwarzenegger‘.

Nella lettera, inviata per conoscenza anche al direttore di Rai Uno, Fabrizio Del Noce, Pobbiati ricorda che ‘recentemente, il governatore Schwarzenegger – cui compete il potere di decidere sulla vita e la morte di persone condannate alla pena capitale – ha autorizzato due esecuzioni: quella di Stanley Williams lo scorso 13 dicembre e quella di Clarence Ray Allen il 17 gennaio. In entrambi i casi, il governatore Schwarzenegger ha espresso pubblicamente la sua posizione favorevole alla pena di morte, negando la commutazione della pena in due casi particolarmente controversi, nonostante le numerose proteste da parte della comunità internazionale‘.

È possibile – prosegue la lettera a Panariello – che, nei giorni che precederanno la partecipazione del governatore Schwarzenegger a Sanremo, egli autorizzi un’ulteriore esecuzione, attualmente prevista il 21 febbraio in California‘.

Amnesty International non intende prendere parte a iniziative volte a contrastare o, peggio, impedire la presenza di un ospite al Festival di Sanremo. Tuttavia, l’organizzazione rivolge un forte appello a Giorgio Panariello affinché ‘tenga conto della forte contrarietà dell’opinione pubblica italiana nei confronti della pena di morte e dell’impegno delle istituzioni del nostro paese per la sua abolizione in ogni parte del mondo‘.

Amnesty International auspica che ‘non vada persa l’occasione per esprimere una ferma condanna nei confronti della pena capitale e che sia garantita l’opportunità di un contraddittorio, qualora il governatore Schwarzenegger usi il palcoscenico di Sanremo per dichiarare il proprio favore nei confronti della pena di morte’.

Pobbiati conclude la lettera chiedendo a Panariello di farsi portavoce di queste preoccupazioni nelle modalità che riterrà più efficaci, ‘ivi compreso l’invito a un rappresentante di Amnesty International durante la presenza sul palco del governatore Schwarzenegger‘.

FINE DEL COMUNICATO                                                           Roma, 8 febbraio 2006

Per ulteriori informazioni, approfondimenti e interviste:
Amnesty International Italia – Ufficio stampa
Tel. 06 4490224 – cell. 348-6974361, e-mail: press@amnesty.it