Siria: scomparso noto avvocato per i diritti umani - Amnesty International Italia

Siria: scomparso noto avvocato per i diritti umani

4 ottobre 2012

Tempo di lettura stimato: 2'

Amnesty International ha denunciato la scomparsa di un noto avvocato per i diritti umani e di un suo amico, avvenuta martedì 2 ottobre a Sahnaya, un sobborgo della capitale siriana Damasco.

Khalil Ma’touq, 53 anni, appartenenza alla minoranza cristiana, ha difeso centinaia di prigionieri politici e di coscienza nel corso della sua lunga carriera legale.

Secondo i familiari e i colleghi, alla 9 di mattina del 2 ottobre Ma’touq ha lasciato la sua abitazione di Sahnaya e con un amico, Mohammed Thatha, si è diretto verso il suo studio a Damasco, dove non è mai arrivato. I cellulari dei due uomini sono risultati irraggiungibili. Lungo la strada sono presenti numerosi posti di blocco delle forze di sicurezza.

‘Le famiglie dei due uomini hanno il diritto di sapere cosa è successo. Se sono agli arresti, devono essere rilasciati immediatamente’ – ha dichiarato Ann Harrison, vicedirettrice del Programma Medio Oriente e Africa del Nord di Amnesty International. ‘Siamo estremamente preoccupati, perché Khalil Ma’touq soffre di gravi problemi polmonari e necessita di cure mediche e controlli regolari’.

FINE DEL COMUNICATO                                                    Roma, 4 ottobre 2012

Per approfondimenti e interviste:
Amnesty International Italia – Ufficio stampa
Tel. 06 4490224 – cell. 348 6974361, e-mail press@amnesty.it

Approfondimento sulla Siria