Somalia, sesto giornalista assassinato in sei mesi - Amnesty International Italia

Somalia, sesto giornalista assassinato in sei mesi

2 maggio 2012

Tempo di lettura stimato: 1'

Fahran Jemiis Abdulle, giornalista di Radio Daljir, è stato assassinato il 2 maggio a Galkayo, nella  Somalia centrale. È il sesto giornalista ucciso in Somalia negli ultimi sei mesi e il secondo a Galkayo. Dal 2007, gli omicidi di operatori dell’informazione sono stati almeno 28.

Quest’ennesima morte ricorda ancora una volta il prezzo che i giornalisti somali continuano a pagare a causa dell’ambiente pericoloso in cui lavorano e dell’impunità di cui i loro assassini beneficiano costantemente.

Amnesty International continua a chiedere alla comunità internazionale d’istituire una Commissione d’inchiesta sulle violazioni dei diritti umani in Somalia.