Somalia, terzo giornalista ucciso in due mesi nella capitale - Amnesty International Italia

Somalia, terzo giornalista ucciso in due mesi nella capitale

1 marzo 2012

Tempo di lettura stimato: 1'

Abukar Hasan Mohamud Kadaf, ex direttore della radio privata Somaliweyn, è stato assassinato da sconosciuti il 28 febbraio di fronte alla sua abitazione nel quartiere di Wadajir della capitale Mogadiscio.

Si è trattato del terzo omicidio di un giornalista nel giro di due mesi a Mogadiscio, nonostante la capitale sia ora sotto il controllo del Governo federale di transizione e delle forze dell’Unione africana.

Dopo che, nel maggio 2010, gli studi di Radio Somaliweyn erano stati attaccati e chiusi dal gruppo armato al-Shabab, Kadaf aveva iniziato a collaborare con un’organizzazione giovanile per la pace.

Dal 2007 in Somalia sono stati assassinati almeno 25 giornalisti e molti altri sono stati feriti.