Srebrenica. La giustizia negata - Amnesty International Italia

Srebrenica. La giustizia negata

17 settembre 2015

Tempo di lettura stimato: 3'

Il libro ‘Srebenica. La giustizia negata’ è un reportage nel buco nero della guerra e del dopoguerra bosniaco e nel vuoto totale di giustizia che ha seguito il genocidio di Srebrenica, una delle pagine più nere della storia europea del Novecento e sicuramente la peggiore dalla fine della seconda guerra mondiale.

PRESENTAZIONI

Fondo Verri (Lecce) – 18.30
Interverranno: Riccardo Noury, autore di ‘Srebenica. La giustizia negata’ e portavoce Amnesty International Italia

Pierfrancesco Curzi, giornalista autore di ‘In Bosnia – Sulla guerra, sulla pace, sulla vergogna’ (Infinito edizioni)

Raffaele Gorgoni, giornalista e inviato Rai, scrittore e autore di numerosi reportage nell’Europa sud orientale e in Medio Oriente.

Napoli – 11 novembre

Il Festival del Cinema dei diritti umani di Napoli dedica, nella mattinata dell’11 novembre, un evento speciale alla commemorazione del massacro di Srebrenica, in collaborazione con Amnesty International Italia e l’Atlante dei Conflitti.

Il Festival ricorderà Srebrenica con gli allievi delle scuole medie superiori di Napoli alla Città della Scienza – sala Archimede – mercoledi 11 novembre alle ore 9.30, con i contributi di Riccardo Noury, Mario Boccia (fotografo) e Raffaele Crocco (giornalista RAI, direttore Atlante dei Conflitti).

Saranno proiettati in prima nazionale il film ‘Zelenkovac’ di Michele Giuseppone e Daniele Canepa e un teaser di ‘DERT’ di Mario e Stefano Martone.

Sinossi del libro

Srebrenica, Bosnia Erzegovina, 11 luglio 1995: oltre 10.000 maschi tra i 12 e i 76 anni vengono catturati, torturati, uccisi e inumati in fosse di massa. Stesso destino hanno alcune giovani donne abusate dalla soldataglia. Le vittime sono bosniaci musulmani, da oltre tre anni assediati dalle forze ultranazionaliste serbo-bosniache agli ordini di Ratko Mladić e dai paramilitari serbi.

Quattro lustri dopo, rimane un profondo senso di ingiustizia e di impotenza nei sopravvissuti e un pericoloso messaggio di impunità per i carnefici di allora, in buona parte ancora a piede libero e considerati da alcuni persino degli ‘eroi’.

Il libro ‘Srebenica. La giustizia negata’ è un reportage nel buco nero della guerra e del dopoguerra bosniaco e nel vuoto totale di giustizia che ha seguito il genocidio di Srebrenica, una delle pagine più nere della storia europea del Novecento e sicuramente la peggiore dalla fine della seconda guerra mondiale.