Sudan: 10 donne cristiane rischiano 40 frustate per 'abbigliamento indecente' - Amnesty International Italia

Sudan: 10 donne cristiane rischiano 40 frustate per ‘abbigliamento indecente’

12 luglio 2015

Tempo di lettura stimato: 2'

Amnesty International ha chiesto alle autorità sudanesi di rilasciare immediatamente 10 studentesse di età compresa tra i 17 e i 23 anni, arrestate il 25 giugno nella capitale Khartoum insieme ad altre due colleghe, poi rilasciate.

Le 10 studentesse, tutte di religione cristiana e provenienti dalle zone di guerra dei Monti Nuba e del Sud Kordofan, sono state arrestate all’uscita di una chiesa evangelica battista, dopo aver preso parte a una funzione religiosa.

La loro colpa è di aver indossato gonne o pantaloni. Per questo motivo, sono state rinviate a processo. Se giudicate colpevoli, rischiano di subire 40 frustate per ‘abbigliamento indecente‘, come previsto dall’articolo 152 del codice penale del 1991, di cui Amnesty International ha chiesto più volte l’abolizione.

Una delle imputate, essendosi presentata di fronte al giudice indossando un altro ‘abito indecente’, è stata condannata a una multa o, se non sarà in grado di pagarla, a un mese di carcere.