Sportwashing inglese: l’Arabia Saudita tenta l’acquisto del Newcastle Utd.

Torna lo sportwashing nel calcio inglese: l’Arabia Saudita tenta l’acquisto del Newcastle Utd

23 aprile 2020

Tempo di lettura stimato: 2'

Amnesty International Regno Unito ha inviato una lettera al capo della Premier League di calcio Richard Masters, esprimendo preoccupazione per l’acquisizione della squadra del Newcastle Utd. da parte di un consorzio comprendente il Fondo pubblico d’investimento dell’Arabia Saudita.

Nella sua lettera a Masters, Amnesty International ha chiesto di valutare la situazione dei diritti umani e ha evidenziato come l’Arabia Saudita, sotto la guida del principe della Corona Mohamed bin Salman, ha avviato un vero e proprio programma di “sportwashing” per alterare l’immagine estremamente negativa della situazione dei diritti umani nel paese.

Con l’acquisizione del Newcastle Utd. l’Arabia Saudita per la prima volta diventerebbe proprietaria di una squadra di primo piano del calcio inglese. Non sarebbe una mera operazione finanziaria ma un esercizio di rilancio della reputazione del paese ai danni del prestigio della Premier League, del Newcastle Utd. e dei suoi tifosi.