Toscana: una targa all’impegno di Amnesty contro la pena di morte - Amnesty International Italia

Toscana: una targa all’impegno di Amnesty contro la pena di morte

27 novembre 2017

Tempo di lettura stimato: 2'

In occasione della seduta solenne del Consiglio regionale della Toscana del 30 novembre è prevista la consegna di una targa ad Amnesty International Italia per il decennale impegno per l’abolizione della pena di morte.

La scelta di Amnesty è coerente con le celebrazioni: il 30 novembre del 1786 il Granduca Pietro Leopoldo di Lorena promulgò la riforma penale che abolì la pena di morte in Toscana.

Dal 2000 la regione rende omaggio a questa data proprio in ricordo della riforma di Pietro Leopoldo, che si rese artefice di una legislazione estremamente avanzata sia in tema di diritti umani e civili (abolizione della pena di morte e della tortura) che sul piano dell’innovazione amministrativa (nascita dei comuni e spinta verso l’autogoverno dei territori locali).

La seduta solenne si svolge a partire dalle 10 presso il Teatro della Compagnia, in via Cavour, a Firenze. Ritira la targa il portavoce Riccardo Noury.