Trieste, 10 marzo: i premi della II edizione del premio internazionale Marisa Giorgetti - Amnesty International Italia

Trieste, 10 marzo: i premi della II edizione del premio internazionale Marisa Giorgetti

5 marzo 2014

Tempo di lettura stimato: 3'

Si svolgerà lunedì 10 marzo a Trieste (Teatro Miela, dalle ore 20) la serata di premiazione del II premio internazionale intitolato alla memoria di Marisa Giorgetti, sostenuto e promosso anche da Amnesty International Italia.

Marisa Giorgetti è stata ispiratrice di idee e progetti sociali e culturali innovativi nel campo della tutela dei diritti umani  – in particolare dell’accoglienza e della tutela dei soggetti più deboli quali i rifugiati e le vittime di violenza, tortura e grave sfruttamento – che hanno assunto un ampio rilievo pubblico, a Trieste e altrove in Italia, grazie anche, ma non solo, alle attività realizzate dall’Ics (Consorzio italiano di solidarietà).

Anche nelle sue scelte private Marisa Giorgetti ha evitato ogni notorietà quando, senza clamore, ha deciso, per oltre 20 anni e fino alla sua morte, di aprire la sua casa, sul Carso triestino, prima a chi fuggiva dai molti conflitti nei Balcani (1992-1999) e, in seguito, a uomini e donne, rifugiati e stranieri di ogni provenienza, nazionalità e appartenenza sociale, culturale e religiosa, che hanno con lei convissuto per periodi più o meno lunghi, fino a quando ognuno di loro ha continuato la sua strada. Una solidarietà concreta che per Marisa Giorgetti non aveva nulla a che fare con forme di carità pietosa ma era promozione della dignità umana.

La giuria della sezione letteraria, composta per la seconda edizione del Premio da Fabio Geda, Michele Gangale, Sabrina Morena, Riccardo Noury e Laila Wadia assegnerà il premio2014 a Claudia Priano, autrice de ‘Il cuore innanzitutto’ (Guanda 2013) e segnalerà con menzione speciale il lavoro di Giulio Di Luzio, autore di ‘Clandestini: viaggio nel vocabolario della paura’ (Ediesse 2013).

La giuria della sezione diritti, composta per la seconda edizione del Premio da Paolo Artini, Nicoletta Dentico, Maria Silvia Oliveri, Isabelle Sanchez e Lorenzo Trucco, conferirà il premio a Giuseppe Pugliese, con menzione speciale a Zijo Ribic.

La premiazione avverrà dentro l’allestimento teatrale della compagnia Consorzio Scenico che si è già distinta per l’acutezza delle sue proposte e per la professionalità del proprio operato.