Turchia: ferma condanna per l'attentato di Ankara - Amnesty International Italia

Turchia: ferma condanna per l’attentato di Ankara

14 marzo 2016

Tempo di lettura stimato: 1'

Amnesty International ha fermamente condannato l’attentato che, nel pomeriggio del 13 marzo, ha colpito il nodo del trasporto pubblico di Kizilay, nella capitale turca Ankara.

Nell’attentato, il terzo in meno di sei mesi nel centro di Ankara, sono state uccise almeno 37 persone e oltre 100 sono rimaste ferite.
Amnesty International sottolinea che non esiste alcuna giustificazione per compiere attacchi indiscriminati che colpiscono volutamente i civili. I responsabili dell’attentato hanno mostrato profondo disprezzo per la vita umana e per i fondamentali principi di umanità.

Amnesty International chiede alle autorità turche di svolgere indagini imparziali, rapide e approfondite per individuare i responsabili dell’attentato e sottoporli a un processo equo.