Chi ha ucciso Marielle Franco? - Amnesty International Italia

Chi ha ucciso Marielle Franco?

 

Marielle Franco è stata uccisa nel quartiere Estacio di Rio de Janeiro la notte tra il 14 e il 15 marzo. Nell’agguato ha perso la vita anche il suo autista mentre un addetto stampa è rimasto ferito.

Marielle aveva 38 anni ed era un’attivista per i diritti umani.

In prima linea nel denunciare gli abusi della polizia e le esecuzioni extragiudiziali, nel 2016 era stata eletta nel consiglio comunale di Rio de Janeiro.

  • Firmo per

    chiedere di assicurare un’indagine tempestiva, approfondita, imparziale e indipendente sull’uccisione di Marielle Franco che conduca all’identificazione di tutti i responsabili della sua uccisione e alle motivazioni alla base dell’omicidio.

Nel mirino della polizia

Sempre più spesso in Brasile vengono schierate truppe dell’esercito per svolgere funzioni ordinarie di mantenimento dell’ordine pubblico.

Nonostante le numerose denunce, le autorità brasiliane non hanno ancora provveduto ad adottare opportune misure per ridurre l’elevata percentuale degli omicidi tra i giovani uomini di colore, il cui numero è aumentato nelle principali città del paese, specialmente nel nord-est.

Secondo i dati raccolti a livello nazionale e pubblicati durante l’anno dal Forum brasiliano per la sicurezza pubblica, solo nel 2016 sono state uccise 61.619 persone, di cui 4.657 donne.

Il testo dell’appello

General Richard Fernandez Nunes
Public Security Secretary of the State of Rio de Janeiro
Praça Cristiano Ottoni, s/nº, 4º andar, Centro (referência: Prédio da Central do Brasil)
Rio de Janeiro. CEP: 20.221-250
Brazil

Rivaldo Barbosa
Chief of the Civil Police of the State of Rio de Janeiro
Rua da Relação, 42 -12º andar -Centro
Rio de Janeiro. CEP: 20231-900
Brazil

Egregio Segretario,
Egregio Capo della Polizia Civile

mi rivolgo a Voi in quanto sostenitore di Amnesty International, l’organizzazione non governativa che dal 1961 lavora in difesa dei diritti umani, ovunque siano violati.

Vi chiedo di assicurare un’indagine tempestiva, approfondita, imparziale e indipendente sull’uccisione di Marielle Franco che conduca all’identificazione di tutti i responsabili della sua uccisione e alle motivazioni alla base dell’omicidio.

Vi chiedo di assicurare che le indagini producano prove concrete in modo che l’Ufficio della pubblica accusa possa perseguire formalmente i responsabili e portarli in giudizio.

Vi chiedo inoltre di garantire che la Polizia Civile dia priorità a questo caso e che abbia accesso a tutte le risorse necessarie per portare avanti l’indagine (risorse umane, esperti forensi, risorse tecnologiche e risorse finanziarie) e che l’indagine sia condotta seguendo tutti gli standard etici.

Vi ringrazio per l’attenzione.