Ucraina: morta l’attivista attaccata con l’acido tre mesi fa

Ucraina: morta l’attivista attaccata con l’acido tre mesi fa

5 novembre 2018

Tempo di lettura stimato: 2'

Kateryna Handzyuk, la nota attivista anti-corruzione ucraina, è deceduta il 4 novembre a seguito delle gravissime ustioni riportate in un attacco con sostanze acide subito il 31 luglio.

La morte di questa coraggiosa attivista della società civile deve spingere le autorità di Kiev a dare una risposta credibile alla domanda che è sulla bocca di tutti: chi ha ucciso Kateryna? La risposta potrà darla solo un’inchiesta indipendente, imparziale ed efficace, esattamente quello che è mancato in altri casi del genere”, ha dichiarato Oksana Pokalchuk, direttrice di Amnesty International Ucraina.

L’uccisione di Kateryna Handzyuk è la conseguenza dell’ultimo di una serie di attacchi brutali contro attiviste e attivisti della società civile che ha contraddistinto l’ultimo anno: solo in pochi di questi casi sono stati arrestati gli aggressori, in nessuno sono stati identificati i mandanti”, ha sottolineato Pokalchuk.

Finora le autorità hanno preferito concentrarsi su pochi casi individuali, ignorandone altri e soprattutto il ricorrente modello in cui hanno avuto luogo”, ha aggiunto Pokalchuk.

È fondamentale che Kateryna non sia ricordata solo per il suo lavoro ma che la sua morte segni una svolta: le autorità dovranno assicurare che chiunque minacci, intimidisca o aggredisca esponenti della società civile verrà portato di fronte alla giustizia”.