Ucraina, parlamentare guida aggressione a presidente della tv di stato - Amnesty International Italia

Ucraina, parlamentare guida aggressione a presidente della tv di stato

19 marzo 2014

Tempo di lettura stimato: 2'

Il 19 marzo 2014 Oleksandr Panteleymonov, amministratore delegato del primo canale televisivo statale dell’Ucraina, è stato aggredito nel suo ufficio da un gruppo di facinorosi guidato dal deputato del partito di estrema destra Svoboda (Libertà) Igor Miroshnichenko, membro della Commissione sulla libertà d’espressione. In precedenza, la tv di stato aveva trasmesso in diretta la firma di un accordo tra il presidente russo Vladimir Putin e le autorità de facto della Crimea.

Gli aggressori hanno picchiato Panteleymonov, usando espressioni razziste e accusandolo di lavorare per la Russia prima di costringerlo a firmare una lettera di dimissioni. Amnesty International ha sollecitato le autorità ucraine a indagare sull’aggressione, prima che altri operatori dell’informazione vengano presi di mira, e a garantire che la libertà d’espressione sarà rispettata, a prescindere dalle opinioni politiche e dall’origine etnica di chi le esprime.

Il nostro appello

Dall’inizio delle proteste Euromaydan, i manifestanti hanno dovuto fronteggiare un uso non necessario, eccessivo o sproporzionato della forza da parte della polizia. Unito al ricorso alla tortura e ad altri maltrattamenti delle persone in custodia, si tratta di una violazione dei diritti umani fondamentali dei cittadini.