Unioni civili: 'Riconoscere il matrimonio egualitario' - Amnesty International Italia

Unioni civili: ‘Riconoscere il matrimonio egualitario’

4 marzo 2016

Tempo di lettura stimato: 1'

Amnesty International Italia partecipa alla manifestazione ‘ORA DIRITTI ALLA META! Chi ama i diritti li vuole per tutt*‘ indetta dal movimento per i diritti delle persone lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e intersessuate (LGBTI) prevista per sabato 5 marzo dalle ore 15 a Roma, in Piazza del Popolo.

‘Il testo approvato dal Senato’ – dichiara Gianni Rufini, direttore generale di Amnesty International Italia, che interverrà alla manifestazione – ‘costituisce un primo passo verso la realizzazione dei diritti umani delle persone LGBTI, ma continua a essere necessario, allo scopo di eliminare ogni forma di discriminazione, che l’ordinamento giuridico italiano riconosca finalmente le famiglie costituite da persone dello stesso sesso e dai loro figli attraverso il matrimonio egualitario, unico istituto giuridico in grado di garantirne il pieno riconoscimento dei diritti’.