Usa: Manning trasferito in un altro centro di detenzione - Amnesty International Italia

Usa: Manning trasferito in un altro centro di detenzione

20 aprile 2011

Tempo di lettura stimato: 2'

Il dipartimento della Difesa degli Usa ha annunciato che il soldato statunitense Bradley Manning, accusato di aver passato documenti a Wikileaks, sarà trasferito dal centro di massima sicurezza militare di Quantico, Virginia, alla struttura penitenziaria militare di Fort Leavenworth, in Kansas.

Crediamo che la pressione dell’opinione pubblica sul governo statunitense affinché i diritti umani di Manning venissero rispettati, abbia contribuito alla decisione del Pentagono‘ – ha dichiarato Susan Lee, direttrice di Amnesty International per le Americhe. ‘Speriamo che ora le condizioni di Manning migliorino significativamente, ma continueremo a seguire il caso da vicino. La sua detenzione a Quantico ha rappresentato una violazione degli standard internazionali sul trattamento umano di un prigioniero in attesa di processo‘.

A Quantico, Manning ha trascorso nove mesi in una piccola cella per 23 ore al giorno, talvolta privato dei vestiti e col divieto di svolgere esercizio fisico.

Manning ha diritto a essere trattato umanamente e alla presunzione d’innocenza. Dev’essere detenuto nelle condizioni meno restrittive possibile‘ – ha dichiarato Lee.