Venezuela: attaccata la tv Globovisión - Amnesty International Italia

Venezuela: attaccata la tv Globovisión

3 agosto 2009

Tempo di lettura stimato: 3'

Venezuela: Amnesty International chiede un’indagine urgente sull’attacco alla tv Globovisión e sollecita protezione per i giornalisti

CS106: 04/08/2009

Amnesty International ha espresso grande preoccupazione per l’attacco di ieri, lunedì 3 agosto, contro l’emittente televisiva venezuelana Globovisión. L’organizzazione per i diritti umani ha chiesto alle autorità di Caracas di avviare con la massima urgenza un’indagine completa e imparziale sull’accaduto, affinché i responsabili siano portati di fronte alla giustizia.
 
Secondo le informazioni ricevute, ieri pomeriggio un gruppo di uomini armati, qualificatisi come sostenitori del governo, ha fatto irruzione nella sede principale di Globovisión, lanciando bombe lacrimogene e aggredendo giornalisti e personale di vigilanza.

Gli attacchi contro la libertà di espressione costituiscono da tempo un grave problema in Venezuela’ – ha dichiarato Susan Lee, direttrice del Programma Americhe di Amnesty International. ‘Il presidente Chavez deve garantire il rispetto del diritto dei mezzi d’informazione a esercitare le proprie legittime attività, che comprendono anche le critiche nei confronti del governo‘.
 
Amnesty International si è detta preoccupata anche per la proposta, presentata dal Procuratore generale del Venezuela, di considerare reato penale ‘la diffusione attraverso i mezzi d’informazione di notizie false che minaccino gli interessi dello stato’ così come di ‘notizie distorte o ingannevoli, nei casi in cui riguardino la pace sociale, la sicurezza nazionale, l’ordine pubblico, la salute mentale o la morale pubblica’. Le pene previste da questa bozza di legge arrivano fino a quattro anni.
 
A giudizio di Amnesty International, se approvata questa legge porrebbe restrizioni inaccettabili alla libertà di espressione in Venezuela.

FINE DEL COMUNICATO                                                    Roma, 4 agosto 2009
 
Per ulteriori informazioni, approfondimenti e interviste:
Amnesty International Italia – Ufficio stampa
Tel. 06 4490224 – cell. 348-6974361, e-mail: press@amnesty.it