Vietnam, vergognose condanne contro tre blogger - Amnesty International Italia

Vietnam, vergognose condanne contro tre blogger

25 settembre 2012

Tempo di lettura stimato: 2'

Il 23 settembre, al termine di un processo durato poche ore, tre blogger del Vietnam sono stati condannati per propaganda contro il sistema, ai sensi dell’articolo 88 del codice penale. Per Amnesty International sono prigionieri di coscienza.

Nguyen Van Hai, conosciuto nella Rete come ‘la pipa del contadino’ è stato condannato a 12 anni; Ta Phong Tan, un’ex agente di polizia, a 10 anni; Phan Thanh Hai a quattro anni. Al termine della pena, i tre blogger dovranno trascorrere da tre a cinque anni agli arresti domiciliari.

‘Queste condanne riflettono la spaventosa situazione della libertà d’espressione in Vietnam, una situazione che se possibile sta ancora peggiorando. Queste condanne non solo colpiscono tre prigionieri di coscienza ma mandano un avvertimento agli altri blogger, affinché restino in silenzio’ – ha dichiarato Robert Abbott, ricercatore di Amnesty International sul Vietnam.

Nel corso del processo, Nguyen Van Hai ha cercato di prendere la parola per rivendicare il diritto alla libertà d’espressione, ma gli è stato spento il microfono.

Parenti e sostenitori dei blogger, come Duong Thi Tan (moglie di Nguyen Van Hai), le due sorelle di Ta Phong Tan, Ta Khoi Phung e Ta Minh Tu e i difensori dei diritti umani Pham Ba Hai e Lu Thi Thu Trang sono stati arrestati prima del processo per impedirgli di assistere. Quasi tutti sono stati rilasciati, ma al momento non è chiaro dove si trovino le due sorelle di Ta Phong Tan.